Progetti per le scuole


L'Accademia realizza da diversi anni per la scuola dell'infanzia e primaria progetti di educazione musicale.

Collabora attivamente con la Direzione Didattica II circolo di via Padova a Senago, con la Direzione Didattica I circolo di via IV Novembre a Paderno Dugnano, con la scuola dell'infanzia Santa Maria Nascente a Paderno Dugnano.

Ha appena concluso il progetto "Musica in Gioco", finanziato da Fondazione Comunitaria Nord Milano e Comune di Cormano. Il progetto si è tenuto a Bì - la fabbrica del gioco e delle arti a Cormano - che è una realtà unica e innovativa, dedicata interamente al mondo delle arti rivolte all'infanzia.

Il laboratorio ha coinvolto decine di classi della scuola dell'infanzia e primaria, che, attraverso un percorso diretto ad acquisire le tecniche di base rispetto all'uso della voce, del corpo e di facili strumenti musicali, sono arrivati a sonorizzare una fiaba, un racconto o un'ambientazione
Per la scuola dell'infanzia i corsi proposti si prefiggono l'obiettivo di:
  • attivare e sviluppare le capacità di base: attenzione, concentrazione, percezione, memorizzazione, comprensione del simbolo e della struttura;
  • migliorare le facoltà espressive e motorie;
  • sviluppare le capacità propriamente musicali: discriminazione sonora, aspetto ritmico, melodico, armonico, intonazione;
  • sviluppare la socialità e inserimento nel gruppo, accrescendo il gusto di stare insieme e accettando le regole stabilite.
Il percorso è inserito in una dimensione ludica, in cui le attività prendono spunto dalle esperienze quotidiane del bambino, in modo da utilizzare il "conosciuto" per arrivare alla scoperta del "nuovo". Il gioco infatti costituisce la risorsa privilegiata di apprendimento e di relazioni.

Per la scuola primaria i corsi proposti si prefiggono gli obiettivi di:
  • Esplorare attraverso i sensi diversi oggetti di uso comune e strumenti a percussione in modo da scoprire le diverse possibilità ritmiche, timbriche.
  • Assecondare e sviluppare l'apprendimento musicale del bambino, dal punto di vista ritmico, armonico e melodico e motorio spontaneo.
  • Arricchire il vocabolario motorio.
  • Esplorare, attraverso l'ascolto e il gioco, le prime strutture musicali.
In questa fase il bambino si avvicina alla musica attraverso "il fare" e "l'usare" i mezzi che è in grado di padroneggiare e comprendere. La voce è importante e il suo sviluppo fondamentale viene perseguito attraverso giochi di gruppo, sempre presenti in ogni attività. Lo sviluppo di tutte queste capacità avviene attraverso attività che danno spazio alla fantasia e alla creatività dei bambini.

I mezzi e gli strumenti richiesti sono spazi sufficientemente ampi e materiali di uso comune quali impianto stereo, strumentario a percussione (legni, triangoli, campanacci, piatti, tamburi, sonagliere, pianoforte o tastiera).

La durata dei laboratori varia a seconda delle necessità presentate dalle scuole e mediamente i corsi si svolgono nell'arco di un quadrimestre.