Docenti > Stefano De Marchi



Nato a Milano il 24/10/1979, inizia a suonare la chitarra all’età di dieci anni, alla stregua di un hobby. 
Nel 1994 si iscrive al corso di chitarra classica dell’Accademia H. Villa Lobos di Paderno Dugnano (MI) e studia con i Maestri Angelo Gencarelli e Gerardo Colella, seguendo il corso di teoria e solfeggio del Maestro Giuseppe Guglielminotti Valetta.
Nel 1998 supera con successo gli esami SIAE come “Compositore Melodista” e “Autore”.
Nel 2001, vista la passione per generi musicali come il rock e il blues, passa allo studio della chitarra moderna con il Maestro Alessio Sabino e circa due anni dopo viene promosso al corso di chitarra jazz e fusion tenuto dal Maestro Luciano Zadro.
Durante lo stesso anno accademico segue il corso di armonia complementare con il Maestro Filippo Daccò. Partecipa a diversi seminari di musica moderna e masterclass tenute da musicisti di fama internazionale tra cui Marcus Miller, Scott Henderson, Mike Stern, Frank Gambale, Tommy Emmanuel, Carl Verheyen, Robben Ford.
Nel 2004 fonda (insieme ad Elisabetta Giglioli) il gruppo rock-progressive “Psicosuono” formato anche da Dario Merati (Basso elettrico), Claudio Bellamacina (Chitarra elettrica), Elisa Costanzo (Voci), Betty Accorsi (Sax alto e soprano), Matteo Severini (Batteria), con il quale registra tre dischi, “Aut Aut” (2008), “Eta Carinae” (2013) e “Metropoli” (2017), esibendosi in numerosissimi festival nazionali, live club, fiere di strumenti musicali, reading poetici, trasmissioni televisive e radiofoniche.
Nel giugno del 2007 consegue a pieni voti il diploma di “Jazz Master” presso l’Accademia H. Villa Lobos di Paderno Dugnano (MI), sotto la guida del Maestro Luciano Zadro; da allora è docente di chitarra moderna e musica d’insieme presso diverse accademie, scuole di musica, istituti civici di Milano e provincia. Si occupa inoltre di laboratori musicali e propedeutica in diverse scuole elementari lombarde.
Durante il 2008 suona rivisitazioni di famosi standard jazz in un progetto musicale acustico con Elisabetta Giglioli alla voce – il “Full Time Duet”- grazie al quale avrà la possibilità di esibirsi all’estero.
Nel 2009 registra un videoclip con gli Psicosuono dal titolo “Iride”, che arriverà in finale al PIVI 2009 (Premio Italiano Videoclip Indipendente).
Nel 2011 costituisce un altro duo (chitarra classica e acustica) con il Maestro Giorgio D'Ambrosio, suonando in numerosi locali italiani brani che spaziano dalla bossa nova alla tradizione jazz.
Nel 2013 fonda un trio di musica originale ispirato alla fusion/acustica di Jean Luc Ponty, con i Maestri Daniele Cortese al basso acustico fretless e Fabrizio Carriero alla batteria e percussioni, coi quali nei primi mesi del 2015 registrerà l’album “Presuntrogloland” ed avvierà un’intensa attività concertistica in Italia ed all’estero per promuovere il progetto, partecipando a festival nazionali ed aprendo il concerto del famoso Trio Bobo (Faso, Meyer, Menconi) al Bià Jazz 2015.
Nel 2014 suona per un breve periodo con i Maestri Fabrizio Grecchi (pianoforte), Marco Gorla (Batteria) e Raffaele Trapasso (basso elettrico) in un progetto musicale il cui repertorio è prevalentemente costituito da brani rock‘n roll degli anni ’50 e ’60.
Sempre nel 2014 prende lezioni di chitarra acustica “fingerstyle” dal Maestro Davide Facchini. Dal 2015 suona stabilmente nei “Mozaic”, quartetto che propone un repertorio di arabian jazz e world music originale, con Yasmine Zekri alla voce, Daniele Cortese al basso elettrico e Andrea Varolo alla batteria. Con i Mozaic, oltre ad esibirsi in locali e festival di musica jazz, registrerà nel 2017 l’album “Find a place”, che vedrà la partecipazione del Maestro Achille Succi (alto sax e clarinetto) ed Alberto Ricca (elettronica). Dallo stesso anno suona anche in un quartetto di danze popolari tradizionali denominato “Travellin’ Folk”, con Elisabetta Accorsi (sax soprano), Rosa Maurelli (tamburi a cornice, tamorre, chitarra battente e voce), Antonio Ricci (organetto e voce).
Nel 2016 collabora per un breve periodo con il quartetto funk-fusion di Simone Feroci (basso elettrico) denominato “Hellsemble”, composto inoltre da Andrea Bonzini (batteria) e Jacopo Zappa (tastiere).
Suona anche nel trio jazz sperimentale del saxofonista Alessandro Sacha Caiani, con Marco Rizzini alla batteria.
Da settembre del 2016 suona nel “Jazz Wave Duo” con Elisabetta Accorsi al sax contralto e soprano, proponendo un repertorio di standard jazz e musica contemporanea per vernissage, reading poetici, eventi culturali, festival nazionali ed internazionali.
E’ docente di propedeutica musicale presso l’Accademia di musica H. Villa Lobos di Paderno Dugnano.
Gli altri docenti di Propedeutica musicale